The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Una “sagra” a Museumplein, cosi Amsterdam ha festeggiato il 5 maggio

Siamo andati al Vrijheidsmaaltijd, il pranzo gratuito organizzato dal Comitato "4-5 maggio"



di Cecilia Terenzoni e Martina Fabiani

Il 5 maggio i Paesi Bassi hanno celebrato il giorno dell’Herdenking, ossia della Memoria. Malgrado le polemiche dei giorni precedenti, gran parte della cittadinanza si è riunita a Museumplein per l’evento organizzato dalla associazione no profit Comitè 4 en 5 mei.

Lo chef Naresh Ramdjas – finalista di Masterchef – ha preparato gratuitamente, insieme ai volontari dell’associazione, una ricetta a base di patate e curry per migliaia di commensali. Un piatto semplice, ma simbolico che per secoli ha aiutato migliaia di cittadini a sopravvivere in periodi difficili.

“È bello poter essere qua con le mie amiche e con i miei concittadini in un giorno tanto sentito nel nostro Paese”, ci dice la sessantenne Manon.

Per un attimo, la situazione ci ha ricordato la calda atmosfera delle classiche sagre di paese: musica, cibo, lunghe tavolate, gente di tutte le età.

Questa immagine però risente dell’immancabile tocco olandese che riesce a rendere ogni cosa fin troppo composta e discreta.  Non un piatto lasciato a terra, nessuno che saltasse la coda; in meno di un’ora almeno cinquecento bocche erano state sfamate. La musica è stata presente, in diverse forme, durante tutta la manifestazione.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!