Il Drents Museum sta organizzando una serie di tour per i visitatori altamente sensibili. Sono destinati a persone che, per esempio, elaborano gli stimoli sensoriali in modo diverso a causa di autismo, malattia o disabilità. Le visite sono progettate per aiutare anche le persone che hanno meno energia o che si affaticano più facilmente.

Durante la visita al “museo a basso stimolo”, il Drents Museum permetterà solo un numero limitato di visitatori, riporta l’Asser Courant. L’illuminazione dell’edificio sarà attenuata, e tutto ciò che fa rumore sarà spento.

“Questo crea un ambiente tranquillo in cui vivere il museo con meno stimoli ambientali possibili. Inoltre, a tutti i membri dello staff presenti è stato chiesto di adottare un atteggiamento molto riservato ma ospitale. Parleranno ai visitatori solo su richiesta o in caso di emergenza” è quanto riportato sul sito web del museo.

È stata anche creata un’area speciale dove i visitatori possono rilassarsi, e il museo offre tappi per le orecchie.

Il primo tour, inizialmente previsto per domenica 4 aprile, è stato posticipato a causa del prorogarsi della situazione emergenziale legata al Covid.