The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

ART

Una mostra dedicata a Dirkje Kuik, l’artista simbolo di Utrecht



Le città non sono solo un raggruppamento di edifici collegati tramite strade. Molte di esse, infatti, hanno una storia millenaria che ancora oggi può essere facilmente letta. Spesso sono associate a esseri viventi, proprio perché le città ‘respirano, soffrono, cambiano’ ogni giorno. Risulta assolutamente normale che esse vengano celebrate esattamente come le più illustri persone. La mostra sull’artista Dirkje Kuik al Central Museum, Other Histories Told by Dirkje Kuik and Philipp Gufler, vuole anche essere anche un omaggio a Utrecht.

La mostra, aperta fino al 3 maggio, si focalizza, appunto, sull’artista Dirkje Kuik. Si compone di diversi suoi lavori, tra incisioni, disegni, litografie e dipinti, che hanno come soggetto, appunto, la città di Utrecht. Oltre al suo lavoro artistico, Kuik è stato anche uno scrittore di diversi romanzi e saggi. L’artista olandese, infatti, ha vissuto e lavorato in città per tutta la sua vita. Nonostante il processo di ammodernamento subito tra gli anni ’50 e gli anni ’70, a Kuik piaceva raffigurare la sua amata città in maniera romantica e decadente. Dirkje Kuik, scomparso nel 2008, è stato una delle figure centrale dell’arte a Utrecht.

Per omaggiarlo ulteriormente, il museo ha commissionato a Philipp Gufler una trapunta che racconti la vita dell’artista. L’opera fa parte di una serie che celebrano gli artisti LHBTQI+ e ai loro luoghi di ritrovo oggi scomparsi. Oltre a Kuik , gli artisti presenti nelle trapunte di Gufler sono Johann Joachim Winckelmann e Wies Smals, oltre alla rivista Die Freundin.

 

 






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!