NL

NL

Una 28enne olandese è da 2,5 anni in lista d’attesa per l’eutanasia

Un articolo di RTL nieuws parla di Zoraya Ter Beek, una giovane donna di 28 anni che, dopo anni di lotta contro la depressione e il disagio psicologico, ha deciso di intraprendere un percorso di eutanasia per porre fine alla sua vita. Nonostante abbia cercato aiuto attraverso terapie, farmaci e assistenza psichiatrica per dieci anni, Zoraya è giunta alla conclusione che non riesce a vivere una vita soddisfacente. Tuttavia, rimane in lista d’attesa per l’eutanasia per oltre due anni e mezzo.

Zoraya ha raccontato che la scelta di intraprendere il percorso  è stata difficile ma necessaria. Non vuole morire, ma ritiene che la sua situazione non sia più gestibile: ha dovuto fare i conti con il dolore emotivo causato dal bullismo subito da bambina, che ha continuato a influenzarla anche da adulta. Nonostante la terapia l’abbia aiutata  la sua sofferenza è rimasta e non riesce a vedere un futuro migliore.

Iniziando il processo, Zoraya sarebbe stata messa in lista d’attesa presso il Expertisecentrum Euthanasie perché il suo medico di base e lo psichiatra non vogliono essere coinvolti: questo è un problema in Olanda, dove i medici di base possono rifiutare le richieste di eutanasia, ma devono spiegare il motivo del loro rifiuto. Zoraya ha dovuto affrontare la lunga attesa a causa del crescente numero di richieste di assistenza per sofferenza psichica e della carenza di psichiatri disponibili.

Il processo di valutazione prevede vari passaggi, tra cui il coinvolgimento di un team di medici, infermieri e psichiatri. L’eutanasia in Olanda è regolamentata ma a condizioni molto rigide, soprattutto in caso di sofferenza psichica. Questi includono una richiesta volontaria e ben ponderata, sofferenza insopportabile e senza speranza, consultazioni con medici indipendenti e la necessità che l’atto venga eseguito da equipe medica.

Zoraya ha condiviso la sua esperienza riguardo ai lunghi tempi di attesa e alla complessità del processo di eutanasia.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli