NL

NL

Un locale de L’Aia vieta l’ingresso a chi ha tatuaggi, certi tagli di capelli e gioielli in vista

Photo: GMaps

Recentemente, una foto circolata sui social media ha suscitato polemiche riguardo alle rigide regole d’accesso del ristorante e nightclub Millers a Den Haag. Sulla foto condivisa su Twitter, le regole vietavano, tra l’altro, abbigliamento sportivo, gioielli vistosi, tatuaggi e determinate acconciature come il mullet. Questa vicenda ha sollevato critiche, tra le quali quella della rappresentante del SP Janet Ramesar, che ha messo in dubbio la correttezza di una door policy così rigida, dice Omroepwest.

Tuttavia, il management di Millers ha chiarito che tali regole sono obsolete e che si applicano solo alla discoteca, non al ristorante o alla terrazza. Hanno affermato che tutti sono i benvenuti, a patto che si comportino correttamente. Le regole attuali non escludono più le persone in base all’aspetto fisico. Anche Maarten Hinloopen, presidente dell’associazione Koninklijke Horeca Nederland Den Haag, ha sottolineato che le restrizioni di accesso nei locali notturni riguardano solo il comportamento, non l’abbigliamento.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli