CULTURE

CULTURE

Un fine settimana dedicato all’arte contemporanea: settembre è il mese del Brussels Gallery Weekend

Dal 5 all’8 settembre 2019, la capitale belga ospita il Brussels Gallery Weekend: si tratta di un’iniziativa volta a celebrare la riapertura delle gallerie d’arte contemporanea e degli spazi no profit di Bruxelles.

Per l’occasione, il centro della città farà da sfondo a una serie di mostre; l’installazione principale prende il nome di Fried Patterns: riunisce una grande varietà di artisti, con un’attenzione particolare ai talenti della scena contemporanea.

La maggior parte dei giovani che esporranno le proprie opere proviene dalle Fiandre o dalla stessa capitale. Diciannove artisti, diciannove personalità: ogni opera rispecchia una storia particolare, intimamente legata al percorso del relativo autore. E anche percorsi tormentati, se pensiamo al fatto che nessuno di loro ha mai avuto l’occasione di essere ospitato in una galleria.

I soggetti sono tra i più disparati, e legati con l’anima della città; Fried Patterns infatti cerca di riflettere su come le esperienze mondane influenzino il modo in cui le immagini sono consumate e prodotte.

E questo invito alla riflessione parte prima di tutto dall’immagine che l’artista ha di sé; come si vede, come si costruisce una propria identità e, in secondo luogo, chi la convalida.

Arte e non solo: anche il mondo dell’editoria indipendente farà parte di queste vere e proprie giornate della cultura, che hanno anche un ulteriore scopo. Con la collaborazione di The Skateroom, verranno esposte tavole da skate, create ex novo per l’occasione. Il denaro ricavato dalla vendita di questi articoli unici andrà a finanziare un migliaio di lezione di skate, a Bruxelles, per richiedenti asilo minorenni.

SHARE

Altri articoli