Un agente di polizia dell’unità de l’Aja, in servizio come scorta per il politico islamofobo Geert Wilders, è stato arrestato martedi per aver diffuso informazioni riservate. A sostenerlo è il portale NU.nl secondo il quale il poliziotto, 31 anni, sarebbe sospettato di aver violato il segreto professionale.

Secondo il procuratore, l’uomo era in fase di addestramento come guardia del corpo presso l’Accademia di polizia. Durante i mesi di Gennaio e Febbraio di quest’anno ha fatto completato la sua formazione presso il Dipartimento della Sicurezza, il dipartimento di polizia responsabile della protezione della famiglia reale e dei politici minacciati, come Wilders.

“E’ stato addestrato in varie unità del Dipartimento, compreso il team responsabile della protezione di personalità importanti, come Geert Wilders”, ha detto il procuratore, secondo il giornale. “Wilders è stato informato di questo.”

Il leader PVV ha definito “incredibile” che l’ufficiale fosse parte del suo team di scorta. Secondo lui il Dipartimento lo aveva informato in precedenza dei problemi con l’uomo e gli aveva chiesto di mantenere segreta la faccenda. Per poi informare il politico che l’uomo non lavorava alla sua squadra. “E adesso, anche il procuratore lo conferma”. Ha scritto NU.nl. “La persona coinvolta era effettivamente nella mia squadra e camminava nei corridoi del partito. Fortunatamente ora non più”.

Questa è la seconda volta che un agente di polizia collegato alla squadra di Wilders è sospettato di aver ceduto informazioni riservate. A febbraio Faris K. è stato arrestato per lo stesso motivo. K. fa parte del team di sicurezza di Wilders, ma non faceva parte del cerchio interno intorno al leader PVV. Era responsabile della bonifica degli ambienti prima che arrivasse il politico.

Dopo l’arresto di K., Wilders fermò per alcuni giorni la sua campagna elettorale.