Credit Pic:Zeynel Cebeci  Source: Wikimedia License: licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike 4.0 International license.

Diversi uccelli morti sono stati trovati di recente lungo la costa di Wadden all’altezza di Groningen, dice NOS. Secondo la fondazione Het Groninger Landschap, gli animali sono vittime dell’influenza aviaria.

“In autunno abbiamo avuto un periodo con l’influenza aviaria, ma le conseguenz non sono state così gravi come adesso. Ora si tratta davvero di centinaia di esemplari morti”, ha detto a RTV Noord Silvan Puijman di Het Groninger Landschap.

In qualità di gestore della costa di Wadden, Puijman vede gli uccelli morti che giacciono tra i cespugli. “Soprattutto oche a faccia bianca e gabbiani dalla testa nera. Rimuoviamo gli uccelli morti dai sentieri, ma li lasciamo nelle riserve naturali inaccessibili. In questo modo speriamo di prevenire la diffusione del virus“.

Il virus si diffonde attraverso le feci degli uccelli. “Se ti metti dello sterco d’oca sotto le scarpe, diffondi il virus dell’influenza aviaria”. Il virus è trasmissibile all’uomo e può causare lievi sintomi influenzali.

Dozzine di uccelli morti sono stati segnalati anche dal Lauwersmeer National Park e il timore è per quelli domestici. Preoccupati soprattutto gli allevatori di pollame.

Non è chiaro cosa stia causando la nuova epidemia di influenza, conclude NOS.