Secondo Zorgdomein, l’impegnativa dei medici di base per i servizi specialistici, per i professionisti della salute mentale e per i fisioterapisti ha subito un calo consistente, dice NOS.

Il numero di impegnative in meno è di 1,7 milioni in meno del previsto; circa il 12% del numero totale di impegnative. Il calo maggiore si è verificato a marzo e aprile, quando molte cure regolari non potevano aver luogo. La speranza era che questi arretrati venissero smaltiti entro l’estate ma in realtà, non è successo.

Il calo maggiore è stato registrato nella medicina sportiva e nell’ortopedia mentre il minore è avvenuto  in cardiologia, ginecologia e malattie polmonari. Zorgdomein prevede di vedere un calo più marcato nel prossimo futuro a causa dell’ulteriore riduzione delle cure regolari.