NL

NL

Tutti a caccia di prodotti con marchi del supermercato: costano meno e sono uguali ai “blockbuster”

Mai come ora, nei supermercati olandesi, si sono visti così tanti prodotti a marchio del distributore sugli scaffali. Sia Albert Heijn che Jumbo offrono attualmente circa 10.000 prodotti con il loro marchio, che coprono il 30% circa delle entrate.

A scriverlo è la società di ricerche di mercato Circana e parla delle  catene di supermercati che offrono sia marchi del distributore che marchi noti. Lidl e Aldi, che vendono principalmente i propri marchi, non sono quindi inclusi nella ricerca.

A causa dell’alta inflazione, molte persone passano ai marchi del supermercato perchè sono più economici, saltando il passaggio della distribuzione.

Una confezione di mix per pancake del marchio del distributore Dirk costa 74 centesimi, mentre per un pacchetto simile di Koopmans il consumatore paga 1,19 euro, dice NOS. Per le salsicce di marchio del distributore Plus il cliente deve sborsare 1,49 euro, quelle di Unox costano 2,29 euro. Per il latte per il caffè del marchio del distributore AH bisogna pagare 99 centesimi, per quello di Friesche Vlag 1,59 euro. E poi un barattolo di piselli: il marchio del distributore Jumbo costa 99 centesimi, mentre la variante Hak costa 2,23 euro.

Ma le differenze di prezzo non sono l’unico motivo della popolarità dei marchi del distributore, afferma Koen de Jong, consulente di marchi del distributore. I supermercati promuovono attivamente i loro marchi.

A volte vengono anche posizionati cartellini blu appariscenti, come da parte di AH, accanto ai loro. E la spiegazione è semplice: il margine di guadagno nel vendere il proprio stock sono più ampi.

Oggi il 60% dei prodotti di Albert Heijn sono proprietari. Sul trend, tuttavia, le aziende si trincerano dietro il segreto aziendale: sarebbero informazioni preziose per la concorrenza, insomma.

Sjanny van Beekveld di Circana afferma che proprio in tempo di COVID-19 i marchi noti si sono comportati meglio dei marchi del distributore ma nei prossimi anni non sarà più così facile per i “blockbuster”: una volta che il consumatore si è abituato a un marchio del distributore, è difficile torni indietro.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli