Il turismo in Olanda rimane un settore con “il più davanti” ma stando a quanto dice CBS, l’ufficio nazionale di statistica, la situazione è meno rosea di quanto non sembri. Il settore alberghiero e dei servizi ha chiuso il 2019 con una crescita stimata del 3,9% nel fatturato rispetto a un anno prima. Nonostante ciò, gli imprenditori hanno espresso serie preoccupazioni con il giro di boa del decennio, a causa di una serie di fattori meno evidenti a prima vista.

Oltre il 70 percento degli imprenditori, ad esempio,  ha dichiarato di essere in difficoltà e di avere scarse chance di crescita a causa di carenze di personale, domanda altalenante e maltempo. Il numero di società del settore dei servizi che segnalano una carenza di manodopera è rimasto oltre il 25% dal terzo trimestre del 2018, secondo la CBS.

Anche la fiducia degli imprenditori è diminuita drasticamente dalla metà del 2017, con solo lo 0,2 per cento delle aziende che affermano di essere fiduciose nello sviluppo del settore. Questo è il punto più basso nella fiducia, toccato in sei anni, ha osservato CBS.

Il turismo in Olanda, tuttavia, rimane una voce fondamentale nell’economia nazionale e tuttavia la redditività del settore rimane all’1,5 per cento, ha affermato CBS.

L’industria alimentare e l’horeca ha osservato un’ulteriore crescita: il segmento ha assistito ad un miglioramento trimestrale dell’1,7 per cento, trainato da un aumento del 2,6 per cento nella spesa nei fast food. Il fatturato e le entrate degli hotel e delle altre strutture per soggiorni brevi sono cresciuti nell’ultimo trimestre rispettivamente dell’1,3 e dell’1,1 per cento.