Il vignettista  Ruben L. Oppenheimer, che lavora per vari media incluso AD ha disegnato lo scorso anno una vignetta del presidente turco Recep Erdogan con la didascalia: Erdogan is GEEN geitenneuker (Erdogan non fa sesso con le capre).

Il riferimento era alla pesante offensiva del sultano che aveva chiesto alla Germania l’estradizione del comico Jan Böhmermann, reo di averlo insultato con una pungente satira. Il tribunale tedesco ha rifiutato la richiesta perchè la piece incriminata sarebbe coperta da libertà d’espressione.

Ieri mattina, scrive Oppenheimer sul suo profilo Twitter, la ‘sorpresa’: “Natale è arrivato prima quest’anno! E sotto forma di un ordine del tribunale [turco] firmato dal mio  Grande Amico Erdogan, quello che fa sesso con le capre! Sarebbe davvero carino farmi assistere da Theo Hiddema [deputato del partito di destra FvD, avvocato e islamofobo]. Seguono aggiornamenti…

Ma cosa sarebbe successo? Stando a quanto raccontato dallo stesso Oppenheimer ad AD, Twitter avrebbe inviato al cartoonista un messaggio con allegato un’ordinanza del tribunale di Istanbul che gli intima di rimuovere la vignetta. 

“Nel testo di accompagnamento, Twitter spiega che è un ordine di un giudice di Istanbul”. Il social media non avrebbe ancora intrapreso alcuna azione ma nel messaggio si chiede esplicitamente di rimuovere volontariamente la vignetta.

Oppenheimer ha deciso di ignorare la richiesta, chiedendo -anzi- ai suoi followers di condividere in massa il Tweet. Il vignettista dice ad AD di essere tranquillo: ha sentito un avvocato e non dovrebbe correre alcun rischio. L’estradizione, infatti, non sarebbe possibile per reati non previsti come tali nei Paesi Bassi.

Unica misura annunciata? Niente vacanze in Turchia. Almeno per un po’