The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Trouw contro il governo: in Olanda lista di “paesi sicuri” più lunga d’Europa, domande richiedenti asilo spesso respinte in modo arbitrario



Quale paese europeo ha una delle procedure di asilo più severe? IPaesi Bassi. Ciò è dovuto principalmente alla lista -spesso irrazionale- di “paesi sicuri” compilata dal servizio immigrazione. Secondo i Paesi Bassi, Ucraina e Marocco sarebbero “sicuri”, mentre molti altri paesi europei la pensano diversamente.

Ciò emerge chiaramente da un’inchiesta della piattaforma di giornalismo investigativo di Trouw, Investico. Trouw scrive che la politica di asilo olandese è molto severa e il suo focus principale è quello di respingere le domande.

In Olanda, insomma, c’è la “lista di paesi sicuri” più lunga d’Europa, ben 32: i richiedenti asilo che provengono da un paese nell’elenco dei “paesi sicuri” hanno poche possibilità di ottenere lo status anche se, altrove, la loro domanda potrebbe essere -probabilmente- accolta.  L’idea è che in quei “paesi sicuri” non si rischino torture o violazioni dei diritti umani ma secondo Trouw, la composizione dell’elenco sembra essere abbastanza arbitraria e soprattutto, il trattamento della loro domanda è più superficiale.

Ucraina e Marocco, ad esempio, sono due paesi considerati “non sicuri” altrove in Europa, ma che l’Olanda considera -al contrario- “sicuri”. Ciò ha un impatto notevole sul trattamento delle domande di asilo: solo il cinque percento delle domande di marocchini, scrive Trouw, sono state approvate dal Servizio olandese per l’immigrazione e la naturalizzazione (IND).

In Italia, viceversa, il 25% delle domande presentate da cittadini del Marocco viene accolta.
I dati, scrive ancora Trouw, fanno emergere una situazione molto confusa: le autorità olandesi non guarderebbero la pericolosità del paese ma solo quante domande d’asilo arrivano.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!