Troppi dipendenti NS a casa perché positivi al Covid oppure in quarantena, per questo motivo, la compagnia deve correre ai ripari: tra i tanti scenari che si prospettano, dice NU.nl, il gestore delle ferrovie olandesi considera l’ipotesi di ridurre l’orario di servizio.

Questo è ciò che un portavoce della compagnia ferroviaria ha detto giovedì al portale. È possibile che fino al 10% dei treni venga cancellato, un raddoppio della situazione attuale. NS gestisce da tempo meno treni perché sono meno i viaggiatori a causa delle misure Covid, dice il portale.

“Nel primo anno del Covid, siamo tornati per un periodo a far funzionare il 90%dei treni rispetto a prima della pandemia. Ciò è stato determinato dal fatto che il numero di passeggeri era considerevolmente inferiore”, afferma il portavoce di NS. Uno scenario simile è ora di nuovo sul tavolo. “Ma ora non solo abbiamo meno viaggiatori, ma anche molto più personale a casa malato”.

E non solo controllori e macchinisti: se manca un meccanico, ad esempio, questo pone già problemi. “Ruoli multipli sono cruciali per essere in grado di far funzionare i treni”. NS non può semplicemente mettere sul treno personale preso dagli uffici. “Si tratta di funzioni specializzate, soggette a severi requisiti di sicurezza”.

Il portavoce non può ancora dire esattamente quando la compagnia prenderà decisioni su quali treni verranno cancellati e su quali rotte.