L’ufficio turistico olandese NBTC ha invitato sette noti influencer nei Paesi Bassi nel tentativo di aiutare le amministrazioni ad attirare turisti lontano dalle principali attrazioni per ridurre la pressione sui luoghi più noti e gettonati.

I sette blogger, che hanno 500.000 follower sui social media e NBTC sperano che mostrando loro altre zone del paese, spargeranno la voce che nei Paesi Bassi c’è molto più di Amsterdam.

Addirittura, gli influencer americani hanno portato in tour un gruppo dagli States a Nijmegen, Arnhem e Apeldoorn, in un giro direttamente legato con la liberazione dai nazisti 75 anni fa.L’obiettivo dichiarato è quello di attirare una determinata tipologia di turista, di “qualità” come dice lo stesso board.