Source pic: Pixabay

I funzionari del ministero della Salute hanno chiesto alle unità sanitari locali di non espandere i programmi di test Covid perché i laboratori i non riescono a far fronte all’elevato volume di richieste. Ciò significa che non verranno aperti nuovi centri per testare i tamponi e gli orari di apertura di quelli attuali non verranno ampliati fin quando i laboratori non potranno reggere all’alto volume, ha affermato il ministero in un comunicato, dice RTL Nieuws.

La settimana scorsa sono stati effettuati oltre 140.000 test, con un aumento di 40.000 rispetto ai sette giorni precedenti. L’aumento è seguito a due settimane di contrazione, che avevano spinto i ministri a fare appello a potenziali pazienti affinché si facessero avanti. La capacità è già al limite in diversi luoghi e mercoledì i parlamentari hanno detto che i test dovrebbero essere ampliati sia a Schiphol che a tre aeroporti regionali.

“Per ora, tutti coloro che si registrano possono fare un test”, ha detto il ministero. “Ma dobbiamo assicurarci di non dover dire no” , se la crescita della domanda continua. Inoltre, per assicurarsi che le attuali risorse vengano impiegate al meglio, il ministero della salute ha detto che solo le persone che mostrano sintomi dovrebbero farsi avanti per chiedere un test. La capacità verrà allargata per far fronte al previsto aumento di inizio autunno.