L’anno scorso, circa 1200 persone hanno ricevuto troppo denaro in sussidi dall’UWV, dice NOS. L’agenzia non recupererà gli importi, tra l’altro per evitare che le persone si trovino in difficoltà finanziarie.

“Questa è davvero un’eccezione”, afferma Guus van Weelden, membro del consiglio di amministrazione di UWV, al giornale NOS Radio 1. In singoli casi, viene sempre richiesto il rimborso ma dato che la colpa è dell’UWV e l’impatto finanziario del recupero può essere grande, le persone interessate possono tenere i soldi.

L’errore all’UWV è emerso durante l’indagine su un campione per il 2019 e il 2020: l’analisi ha dimostrato che alcune persone hanno ricevuto anche un sussidio ZW o WAZO oltre al sussidio di disoccupazione. L’importo per tale indennità dovrebbe essere effettivamente essere detratto dall’indennità di disoccupazione.

Uno studio iniziale ha dimostrato che ciò non è accaduto nel 2020 per circa 1200 persone. Alcuni di loro avevano segnalato l’errore all’UWV. Ma secondo l’agenzia, “non sempre è stata data una risposta adeguata e quindi queste persone non possono essere ritenute responsabili“.

Secondo de Volkskrant, l’UWV ha sborsato 2,2 milioni di euro in eccesso. In alcuni casi si trattava di diverse centinaia di euro a persona ma il caso più estremo ha raggiunto i 14.000 mila euro. In media, il gruppo ha ricevuto in media 1.800 euro di troppo a persona nel 2020. In totale, circa 285.000 persone hanno ricevuto insieme 4,2 miliardi di euro di sussidi di disoccupazione.