Dodici ospedali olandesi non sono attualmente in grado di fornire le cosiddette cure pianificabili critiche in tempo, dice l’autorità sanitaria olandese (NZa). Secondo NOS, si tratta di cure che devono essere fornite entro sei settimane al fine di prevenire danni alla salute.

I dodici ospedali non possono più o non possono garantire quel limite di sei settimane. La scorsa settimana erano ancora nove ospedali.

NZa si basa su informazioni di 74 ospedali, sparsi in tutto il paese. In 45 di questi ospedali non è più possibile fornire tutte le cure pianificabili: la scorsa settimana erano 31 questi ospedali e ora, la maggior parte di questi indica inoltre di non essere più in grado di fornire cure di recupero. Si tratta di terapie che in precedenza erano state rinviate a causa della crisi Covid.

Il Limburg è attualmente una delle regioni più colpite: la scorsa settimana, gli ospedali del Limburgo hanno scritto al ministro competente De Jonge, denunciando che non possono più gestire l’ulteriore afflusso di pazienti.