L’associazione Beter Onderwijs Nederland (BON) ha depositato un esposto contro l’Università di Twente e quella di Maastricht e l’Ispettorato per l’istruzione nel tentativo di fermare l’eccessiva “anglicizzazione” dell”istruzione superiore nei Paesi Bassi, dice Ad.

Secondo BON, “la cura della lingua e della cultura olandesi è un compito fondamentale per l’istruzione superiore”. L’associazione ritiene che il passaggio all’insegnamento in inglese sia contrario alla legge. “L’olandese rischia di diventare una specie di lingua provinciale”, ha affermato il presidente di BON, Ad Verbrugge.

In linea di principio le istituzioni educative dovrebbero insegnare in olandese, ha detto BON. Secondo l’associazione, l’insegnamento in inglese è fatto principalmente per attirare più studenti stranieri. Questo è “uso improprio delle risorse pubbliche” e il passaggio all’ inglese “rischia di deteriorare in modo irreversibile la lingua olandese” e di condannare gli studenti ad un’istruzione di qualità inferiore, secondo BON.