Diverse scuole secondarie hanno già deciso che offriranno esclusivamente lezioni online ai propri studenti la settimana dopo le vacanze di Natale, scrive NOS. Il timore degli istituti è che i contagi subiscano un’impennata quando i ragazzi torneranno.

Le scuole in questione stanno facendo ciò che il governo ha considerato ma non ha mai messo in pratica: prolungare le vacanze di Natale di una settimana. La scuola havo di Amsterdam De Hof ha avvisato genitori e studenti dell’intenzione, ventilando vantaggi e svantaggi della loro decisione.

Oltre a varie scuole secondarie di Amsterdam, istituti di Enschede, Katwijk e Gorinchem, tra le altre, hanno preso la stessa decisione. Ma ognuno si muoverà in autonomia, dice NOS, quindi non è possibile determinare il numero.

D’altronde i numeri stanno salendo e le scuole sono luoghi dove l’aumento è più marcato, dice il portale della tv pubblica.  L’Outbreak Management Team (OMT) teme che queste scuole diventino pericolosi focolai ma ha deciso comunque di non consigliare il prolungamento delle vacanze natalizie.

Inoltre, secondo l’OMT ci sono molte altre cose che le scuole possono fare per ridurre la diffusione del virus tra gli adolescenti, incluso un monitoraggio più attento sullo stato di salute degli studenti ammessi a scuola.