Il colosso dell’estrazione di gas NAM non avrà più un ruolo nel determinare i risarcimenti per le proprietà danneggiate dai terremoti nell’area di Groningen, dice l’emittente televisiva RTV Noord. Migliaia di case e altri edifici sono stati danneggiati dallle scosse di assestamento generate dalle trivellazioni per l’estrazione del gas da parte di NAM, una joint venture 50:50 tra Shell e ExxonMobil.

Fino ad ora NAM è stata direttamente coinvolta nelle operazioni per determinare l’entità dei risarcimenti dovuti ma i locali e i politici di Groningen sostengono che la società non debba avere più alcun ruolo. Hans Alders, coordinatore nazionale per i risarcimenti, prenderà in carico le procedure di pagamento e sta attivamente lavorando all’elaborazione di un nuovo sistema, dice RTV Noord.

Giovedi ‘ il consiglio di sicurezza ha pubblicato un rapporto dove sostiene che gli interventi per le vittime del terremoto a Groningen sono coordinati da troppe organizzazioni diverse. Secondo il consiglio, NAM non dovrebbe avere un ruolo nel determinare i livelli di compensazione. Ad oggi, solo  il 10% del denaro stanziato per i danni del terremoto a Groningen è stato effettivamente speso per riparare le crepe e puntellare gli edifici, diceva il Volkskrant  l’anno scorso.

La maggior parte della somma – circa € 23 milioni negli ultimi tre mesi – è stata spesa in consulenze, dice ancora il giornale. La spesa media per le riparazioni è stata di € 656, mentre per quantificare l’entità, ci sono voluti  ben € 6.000