Tribunale per il Kosovo, deputata chiamata a l’Aja protesta: sulla corte, troppa pressione dai serbi

Time Kadrijaj, deputato dell’Alleanza per il futuro del Kosovo, il partito AAK, ha detto giovedì di essere stata invitata per un interrogatorio dal Tribunale speciale a l’Aja, che sta indagando sui crimini di guerra in Kosovo.

L’esponente politica kosovara si è detta preoccupata per i continui inviti della Tribiunale, un organo del sistema giudiziario kosvaro ma con base in Olanda, perchè considera quei processi “voluti dalla Serbia” per bloccare il processo di normalizzazione in Kosovo.

I giudici sentiranno la Kadrijaj a settembre, stando alle dichiarazioni del tribunale. La donna, ai tempi della guerra in Kosovo prestò servizio come medico negli ospedali militari dell’esercito di liberazione del Kosovo nell’area di Dukagjini durante la guerra, secondo quanto riferito dal quotidiano Koha Ditore, scrive Balkan Insight.

Dall’anno scorso, l’Ufficio del procuratore ha sentito più di 35 ex combattenti dell’UCK; alcuni di loro sono ora politici di alto profilo.

Il mese scorso, Ramush Haradinaj si è dimesso da Primo Ministro del Kosovo dopo essere stato iscritto a l’Aja nel registro degli indagati. Haradinaj è a capo del partito AAK, lo stesso di Kadrijaj, ed era durante la guerra un comandante dell’UCK nell’area di Dukagjini.

La Procura speciale ha il compito di indagare su crimini tra cui omicidi, rapimenti, detenzioni illegali e violenza sessuale presumibilmente commessi da membri dell’UCK, il Movimento di liberazione del Kosovo dall’inizio del 1998 alla fine del 1999.

SHARE

Altri articoli