Il numero di cancellazioni di treni a causa di problemi tecnici, segnaletica e punti è salito del 46% lo scorso anno, secondo i dati pubblicati sul sito della compagnia di trasporti NS. In totale, 32.899 servizi sono stati cancellati a causa di avarie.

Lo scorso anno un alto numero di gravi anomalie tecniche hanno colpito dozzine di treni. Per esempio, a marzo un fulmine ha colpito un centro di commutazione, causando 961 cancellazioni. Secondo NS, questo è in parte colpa dell’incremento delle norme di sicurezza, diventate sempre più severe, per cui, ad esempio, spesso sono richieste riparazioni notturne delle tratte ferroviarie. La linea Rotterdam-Gouda al momento mantiene il record di peggior servizio, con una perdita di 2.501 treni nel corso dell’anno.

Secondo uno studio di Prorail, il 36% delle cancellazioni è causato da problemi relativi alle stesse infrastrutture. Un totale di 3.600 lamentele sono state ricevute a novembre, per lo più da parte di passeggeri costretti a viaggiare in piedi. Alcuni di loro si stanno preparando a intraprendere azioni legali contro NS per questo motivo.