Author pic: Nicky Boogaard Source: Flickr License:  CC 2.0 Some rights reserved

Una delle restrizioni annunciate dopo l’incontro avvenuto venerdì tra i diversi livelli di governo in Belgio, stabilisce che i passeggeri potranno occupare solo posti vicino al finestrino. Tuttavia, questa decisione innalza un’infinità di domande che attendono delle risposte.

Prima di tutto, le misure entranno in vigore il 3 di aprile e sono attive solo il fine settimana e durante le festività scolastiche. Riguarderanno inolte solo i treni diretti verso “destinazioni turistiche”. Questa misura punta ad evitare affollamenti in località quali le coste in Belgio e le Ardenne durante le vacanze di Pasqua che inizieranno appunto il 3 di aprile.

I passeggeri si chiedono: “Come puoi sapere in anticipo se avrai accesso ad un posto?”. La compagnia ferroviaria belga NMBS ha infatti annunciato che la prenotazione non è possibile. I viaggiatori dovranno controllare la loro Move Safe app per vedere quali treni sono disponibili e quali pieni, attraverso l’utilizzo di differenti codici colorati.

“Non verrà messo in atto un sistema di prenotazione. Ma questo non ti dà nessuna certezza e potrebbe lasciare molte persone a piedi”. E i viaggiatori che non possono salire su un treno e  vengono lasciati in gran numero sui binari? Come se la caverà la polizia e come le squadre di sicurezza?”, chiede Stefan Stynen dell’organizzazione passeggeri TreinTramBus. Si domanda se anche quello sarà a prova di corona.

Un’altra domanda riguarda le destinazioni turistiche. Si parla infatti di discriminazione dei passeggeri ferroviari, poiché le persone che viaggiano in auto potranno ancora raggiungere la costa. “Apparentemente non è un problema se si recano in gran numero nei luoghi di interesse turistico in macchina”, dice l’organizzazione dei viaggiatori ferroviari.

I sindaci delle coste municipali sono felici delle restrizioni perché temevano la folla per il periodo festivo. .