L’epidemia di coronavirus (COVID-19), con i suoi blocchi, chiusure e linee guida di allontanamento sociale, ha segnato vendite da record nel settore del giardinaggio durante tutto il 2020. I residenti dei Paesi Bassi hanno speso complessivamente 2 miliardi di euro in attrezzature da giardino, tra cui arbusti, vasi, piastrelle, barbecue e recinzioni. Secondo una ricerca sui consumatori condotta dalla GfK, le vendite hanno avuto un incremento del 20% rispetto al 2019.

Il giardinaggio fai-da-te, in termini di aumento del fatturato, si posiziona per la prima volta al terzo posto, preceduto solo dai negozi di biciclette e ferramenta. “Le persone erano costrette a sedersi a casa e non potevano andare in vacanza in primavera e in estate, quindi sono stati spesi molti soldi per ristrutturare il giardino”, ha detto a NOS Brenda Horstra del settore giardinaggio olandese.

Il fattore green, inoltre, ha ricoperto ruolo importante non solo sull’out-door, ma anche in-door. “Le persone vogliono anche una sensazione da giungla all’interno”, ha detto il responsabile del garden center Pascal van der Grijn. “Vuoi avere un’atmosfera accogliente a casa e puoi ottenerla con piante e decorazioni.”

Il 2021, tuttavia, si avvia verso un inizio più pessimistico, con le vendite nei garden center in calo di quasi l’80%. Ciò in parte attribuito agli appuntamenti di shopping a cui molte persone non si presentano. “Le persone semplicemente non vengono. Questo è molto spiacevole quando i dipendenti sono pronti e i clienti non gli fanno sapere che non verranno ”, ha detto Horstra.

I servizi di giardinaggio, d’altro canto, continuano ad andare eccezionalmente bene quest’anno. Il giardiniere Raoul Hagenbeek, di Liempde nel Brabante settentrionale, ha affermato che le eagende delle comapgnie di giardinaggio sono completamente piene fino ad agosto. “Sta andando bene, sì, ma era anche il caso prima della crisi. Penso che sia più una sorta di post-effetto della crisi finanziaria. Molte persone sono rimaste bloccate sui loro soldi. ”

L’elevata richiesta ha portato a una carenza di materiali da giardinaggio in tutto il continente. “Spesso perdiamo i materiali. C’è un’evidente carenza di piante e legno da giardino a livello internazionale ”, afferma Hagenbeek. “Anche il legno da giardino sta diventando sempre più costoso”.

Richard Maaskant, della Royal Association of Gardeners and Landscapers, ha spiegato: “A causa dell’elevata domanda, in effetti si è arrivati ​​a problemi di consegna. Non sarei sorpreso se i prezzi aumentassero fino al 40 percento.