Secondo un recente studio del Centraal Bureau voor de Statistiek il numero di persone che ha posto il veto sulla donazione dei propri organi è aumentato fino a 1.7 milioni, circa il 41% degli idonei.

Complessivamente più di 6 milioni di persone sono state inserite nel registro dei potenziali donatori di organi. Di questi sono 3.6 milioni coloro che hanno acconsentito, mentre i restanti hanno rifiutato o posto delle condizioni ad un eventuale trapianto.

Lo scorso settembre il Parlamento aveva a sorpresa approvato la mozione per stabilire la pratica del “sì se non diversamente specificato” per le donazioni di organi in tutto il Paese, una misura che deve però ancora essere approvata definitivamente. In seguito a questa proposta di legge il numero dei “no” registrati è aumentato esponenzialmente.