La bimba di sei mesi uccisa domenica a coltellate da un militare ventiduenne è la figlia di quest’ultimo, dice il quotidiano AD. Emily, questo il nome della piccola, è stata portata in ospedale di corsa dalla madre e dalla nonna, a bordo dell’automobile di un vicino di casa.

Stando ad una ricostruzione e a fonti dei media olandesi, l’assassino sarebbe un IT che lavorava per l’esercito e da alcuni mesi sarebbe stato a casa in malattia.

La madre ha detto al quotidiano di Rotterdam che il figlio aveva problemi psichiatrici E questa circostanza, della sua malattia, sarebbe stata confermata da altri vicini. La polizia avrebbe già visitato l’abitazione in diverse occasioni a causa di disturbo arrecato al vicinato e per una situazione interna tesa.

L’indagine è attualmente in corso e per questo motivo la polizia militare, che si sta occupando del caso, non ha rilasciato dichiarazioni.