In Olanda sembra che l’estate faccia fatica ad iniziare, mentre in Grecia e in Italia le  temperature sono oltre i 40°. Secondo il meteorologo Maurice Middendorp di Buienradar, “ha tutto a che fare con le correnti a getto”, dice a RTL.

Negli ultimi giorni, la colonnina di mercurio in Olanda si è avvicinata ai 20° e non farà molto più caldo neanche il prossimo fine settimana mentre a sud è un forno.

Non sorprende che le differenze siano grandi. “Se c’è un’area di alta pressione in un punto, c’è un’area di bassa pressione nell’altro”, dice Middendorp. “Allora hai clima soleggiato ed estivo in un posto e rovesci altrove.”

La corrente a getto è una specie di fiume a un’altezza di 10 chilometri che scorre molto velocemente intorno alla terra, ma con aria invece che con acqua, spiega Middendorp a RTL. La velocità della corrente a getto dipende dal Polo e dall’equatore:  Maggiore è la differenza tra loro, più forte è il flusso. Con una corrente a getto così potente, normalmente vengono lanciate aree a bassa pressione con maltempo sul nostro paese», dice l’esperto.

Le aree a bassa pressione quindi si sviluppano e si spostano meno facilmente e le aree ad alta pressione possono rimanere sul posto anche per un tempo molto lungo. “L’atmosfera è chiusa.” Di conseguenza, è da un po’ di tempo che fa caldo nell’Europa orientale, e molto meno caldo e mutevole nell’Europa occidentale.