Di chi è il kapsalon? Tra Amsterdam e Rotterdam è guerra all’ultimo snack tra chi ha inventato il kapsalon, una bomba calorica di patatine, carne, formaggio fuso e lattuga diventato una sorta di piatto nazionale da fast food.

La disputa è iniziata quando uno snack bar di Amsterdam, su Overtoom ha pubblicato un cartello che pubblicizzava il kapsalon come una “specialità di Amsterdam”, scrive il Parool. “Un caso tipico dell’arroganza di Amsterdam,” dice un professore di storia urbana, Paul van de Laar al quotidiano.

“Amsterdam speciality”.
(gespot op Overtoom Amsterdam)
Ha, ha, ha, ha, ha, ha.
De hoogste tijd dat Aboutaleb zijn collega Halsema eensbijpraat over de geneugten van de Rotterdamse keuken. pic.twitter.com/eGIdn1QsKI— Peter van Heemst (@petervheemst) March 25, 2019

Van Laar ha proclamato lo snack parte del “patrimonio culturale di Rotterdam” già otto anni fa ed è stato inserito come tale nel Museo di Rotterdam.

“Abbracciamo il kapsalon come patrimonio culturale e dovremmo esserne orgogliosi. Se questo dovesse succedere, potremmo dover rivolgersi a un giudice televisivo per un verdetto, ma so cosa dirà. Amsterdam non ha speranze “A El Aviva, il fast food di Rotterdam dove il kapsalon è stato inventato nel 2003, lo staff è sul piede di guerra ma il proprietario Dervis Bengü ha detto che non c’è molto che possa fare. “

È patetico”, ha commentato. ‘Sono davvero disgustato, ma cosa posso fare. Non ho brevettato il kapsalon. (..) Ma tutti sanno che l’abbiamo inventato noi. “

Il proprietario dello snack bar di Amsterdam nel frattempo aveva detto a AT5 che non sapeva che lo snack arrivasse da Rotterdam. “Molti snack bar lo stanno promuovendo come una specialità di Amsterdam. Ma forse dovremmo dire: il kapsalon è stato inventato a Rotterdam ma ad Amsterdam ne facciamo uno migliore.