The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

PERFORMANCE

Totem, uno degli spettacoli più famosi del Cirque du Soleil, termina la sua tournée olandese questo fine settimana.

di Agnese Soverini

 

Termina questo weekend la tournée olandese di TOTEM, uno degli spettacoli più premiati del Cirque du Soleil. Lo spettacolo è andato in scena al Malieveld di Den Haag per più di due mesi.

Il tema dello spettacolo è il viaggio nell’evoluzione del genere umano. TOTEM racconta l’uomo, le sue evoluzioni e i suoi desideri. Il racconto parte dello stadio originario di anfibio per terminare con uno dei desideri più profondi dell’uomo, quello di volare. In TOTEM l’arte circense diventa strumento di racconto del rapporto con la natura e con le specie animali. Ma non solo, si indaga l’amore, i miti e le leggende senza però sacrificare la comicità, che trova spazio nello spattacolo grazie a diversi sketch.

Ma andiamo a vedere cosa c’è dietro allo spettacolo.

TOTEM nasce dall’idea e della penna di Robert Lapage, debuttando a Montréal nel 2010. È stato premiato con il New York Drama Desk Award 2013 per Unique Theatrical Experience. 

Si tratta di una mostra itinerante dove tecnologia e tradizione circense si fondano per creare effetti ottici che interagiscono con i movimenti degli artisti. 

Le scene, benchè molto diverse tra loro, si susseguono con naturalezza, seguendo il percorso evolutivo dell’uomo.

Lo show ha inizio con una maestosa struttura ricurva che ricorda il carapace delle tartarughe. Gli artisti, con sembianze di anfibi, si esibiscono su di essa, utilizzandola per volteggi, rotazioni e passaggi incrociati. I movimenti sono fludi e dinamici, perfettamente in sintonia non solo con la scenografia, ma anche con le luci e le musiche.

Si susseguono poi altri numeri, che seguono e celebrano l’evoluzione della specie umana e della natura. Paludi, notti stellate, laghi, vulcani e altri ambienti naturali diventano il set di acrobazie rievocando il ricordo di civiltà scomparse. Artisti con costumi ispirati alle antiche civiltà del Sud America saltano sulle sbarre, una coppia di innamorati volteggia in aria sopra un trapezio, un danzatore amerindo rievoca i miti, le leggende e l’infinito cerchi della vita. Salgono poi sul palco artisti travestiti da scimpanzè e businessman in giacca e gravatta a rappresentare i giorno d’oggi.

Sogno e realtà, presente e passato, si fondo tra le acrobazie degli artisti e le scenografie sorprendenti, che riescono a parlare dell’evoluzione dell’uomo e dell’equilibrio tra uomo e natura. 

Anche per questa ragione, TOTEM è stato definito come uno show divulgativo adatto ad adulti e bambini, per un pubblico intelletuale, ma anche di intrattenimento.

Lo spettacolo è stato rappresentato più di 3000 volte in oltre 50 città, affascinando 6 milioni di persone. La magia di TOTEM è possibile grazie a 48 artisti tra acrobati, attori, musicisti e cantanti provenienti da 28 Paesi.