Bagni unisex: sperimentazione all’università di Leiden

Bagno per tutti, senza distinzione di sesso. Nell’edificio che ospita
gli uffici amministrativi e lo sportello per studenti dell’Università di Leiden
un esperimento è stato tentato: introdurre una toilette a cui chiunque possa
accedere, siano essi uomini donne o transgender. Quest’ultima categoria in
particolare è la principale beneficiaria del progetto, secondo il Leidsch
Dagblad: una scelta in direzione dell’inclusione che toglierà probabilmente
dall’imbarazzo coloro che hanno cambiato sesso. Le reazioni
degli studenti intervistati sono varie, come sostiene il quotidiano olandese: c’
è chi considera la decisione appropriata, chi crede che miglioramenti
debbano essere apportati, adducendo il fatto che, affisse sulle porte dei
gabinetti, all’interno del bagno siano ancora presenti le targhe indicanti il
sesso. C’è inoltre chi afferma che in fondo, fuori dal contesto pubblico, nell’
abitazione di ognuno il bagno è “unisex”. Posizioni che verranno valutate
attentamente durante la durata dell’esperimento, che durerà un’estate, al
termine della quale si potrà dire se esso ha avuto successo.