The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

ART

Tim’s Vermeer. Come si diventa uno dei più grandi artisti di sempre



CoverPic: public domain

Johannes Vermeer è stato un pittore del XVII secolo che ha guadagnato fama mondiale grazie a opere d’arte come Ragazza con l’orecchino di perla, La lattaia e Veduta di Delft. Vermeer viene considerato uno dei più grandi pittori di tutti i tempi per la sua capacità di catturare dettagli iperrealistici con un semplice tratto.

Tim Jenison non è un semplice appassionato del pittore olandese: crede che dietro il grande talento del pittore ci sia unintuizione geniale e una tecnica ingegneristica.

Jenison dice di aver pensato ai segreti di Vermeer mentre era nella vasca da bagno. Da quella volta ha intrapreso un’avventura di cinque anni per dimostrare che la sua teoria era corretta e ha deciso di ricreare uno dei quadri più famosi dell’artista olandese.

Questo viaggio è stato filmato da Raymond Teller, uno dei due famosi illusionisti del duo Penn e Teller, nel documentario Tim’s Vermeer del 2013.

Durante il film, il protagonista Tim racconta di non avere un particolare talento artistico ma di voler ricreare uno dei dipinti più famosi di Vermeer: “qualche volta quando cerco di addormentarmi, tutto quello a cui riesco a pensare è provare a dipingere un Vermeer, che alcuni considerano il più grande pittore di tutti i tempi. Sembra quasi impossibile perché io non sono un pittore. Sono un grafico e utilizzo la tecnologia per rendere realistiche delle bellissime immagini”.

Tim infatti ritiene che ci possa essere un interessante trucco di ingegneria dietro i capolavori di Vermeer. Usando la tecnica della “camera oscura”, Jenison crede che, posizionando intelligentemente degli specchi, sarebbe riuscito a proiettare il proprio soggetto direttamente sulla tela

Guardando La lezione di musica, il celebre quadro appeso a Buckingham Palace come parte della collezione reale, Tim ha aggiunto: “Sto guardando quest’immagine e riesco a vedere qualcosa che sembra poter uscire da una videocamera. Ci deve essere un modo per ottenere effettivamente gli stessi colori con mezzi meccanici”.

Posizionando uno specchio tra gli occhi del pittore e la tela, questi avrebbero potuto muoversi avanti e indietro per vedere comparire il soggetto proprio davanti a sé. Da lì, poteva copiare ogni singola sezione della scena, dipingendola e ridipingendola fino a quando il colore e la tonalità non corrispondessero esattamente.

Tim ha replicato la scena del dipinto ad olio “La lezione di musica”, il cui vero nome è “Una signora al virginale con un gentiluomo”, che è stato realizzato tra il 1662 e il 1665.

Dopo 130 giorni di lavoro intenso, in cui ha anche dovuto imparare a tenere in mano e a usare un pennello, l’uomo è riuscito a replicare perfettamente la famosa opera d’arte.

Il regista-illusionista e il novello artista hanno così scoperto che, nonostante il genio,  l’arte è frutto di lavoro, sacrificio, concentrazione e dolore fisico.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!