The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

L’ufficio del pubblico ministero ha deciso di non intraprendere azioni legali contro una casa di produzione di film porno che ha girato un video nella chiesa cattolica di Tiburg. Ovviamente senza autorizzazione, secondo quanto riporta il portale NOS.

La chiesa di Sint Jozefkerk ha sporto denuncia contro la produzione del film, trasmesso su un canale internet di proprietà dalla pornostar olandese Kim Holland. Nel film è immortalata una coppia che intrattiene rapporti sessuali nel confessionale.

“E’ offensivo e dimostra mancanza di rispetto ma non crediamo sia stato commesso alcun reato”, ha affermato il pubblico ministero a NOS. “La blasfemia non è reato e qui non sembra esistano i presupposti per un procedimento”, avrebbe concluso la pubblica accusa.

Anche se la chiesa può citare in sede civile la produzione per danni, il pubblico ministero ha suggerito di non farlo:  “So che il vescovo sta valutando una causa civile contro i produttori, ma io la sconsiglio”, avrebbe concluso il pm.

Kim Holland si è già scusata per l’accaduto e ha spiegato che il filmato è stato realizzato da una produzione esterna.