The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Tilburg, avvocati contro felini: lasciare un gatto libero viola la normativa UE sulla tutela dell’ambiente

Consentire ai gatti di girare liberi, senza supervisione umana, sarebbe vietato dalla normativa europea per la tutela della natura, dicono gli avvocati e i ricercatori dell’Università di Tilburg, Arie Trouwborst e Han Somsen. Il gatto domestico è un pericolo per quasi 370 specie in via di estinzione ed è considerato uno tra i primi tre animali più dannosi d’Europa.

Solo nei Paesi Bassi, circa 140 milioni di animali vengono uccisi dai gatti ogni anno, in una nazione che contra tra 2 e 3 milioni di gatti domestici e decine di migliaia di randagi. Tra le “vittime” ci sono uccelli, piccoli mammiferi, rettili, pesci e anfibi.

Anche senza cacciare i felini possono danneggiare le popolazioni di altre specie: stando al Trouw la semplice presenza dei gatti sarebbe un fattore di tale stress per gli uccelli da metterne a repentaglio la riproduzione.

Questi fattori non sarebbero solo dannosi per la biodiversità, ma anche illegali, secondo i due scienziati: ai sensi della direttiva europea su Uccelli e habitat, i Paesi Bassi sono tenuti a proteggere determinate specie e a limitare le potenziali minacce. Consentire ai gatti di vagare senza supervisione viola tale direttiva, sostengono i legali.

“Anche se non è tua intenzione nuocere agli animali selvatici quando lasci aperta la porta al gatto, è quello che succede su larga scala”, ha detto Somsen. Trouwhorst ha aggiunto: “Ogni altro animale domestico non esce senza un proprietario, dai cani ai serpenti. La posizione eccezionale del gatto è in realtà unica”.

Secondo Trouw, i gatti possono fare abbastanza ‘esercizio fisico’ in un giardino chiuso o al guinzaglio, come i cani. Per i legali, i gatti che vivono in appartamento nel cuore delle città, sarebbero già un esempio concreto che i felini possono vivere in ambienti controllati.