The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

Terzo pacchetto aiuto covid: meno imprese ma si punta all’estate 2021

Il governo prevede di stanziare altri miliardi per un terzo pacchetto di supporto per le aziende in difficoltà a causa della crisi del coronavirus.

Meno aziende potranno beneficiare di questo nuovo pacchetto e le sovvenzioni saranno meno generose. Tuttavia il supporto dovrebbe rimanere almeno fino all’estate del 2021, hanno detto fonti dell’Aia ad AD e al Telegraaf.

Con il nuovo pacchetto, il governo vuole solo aiutare le aziende che non possono ancora sopravvivere senza il sostegno del governo, come le aziende del settore della ristorazione o del settore culturale.

Il cambiamento più grande è con il regolamento NOW, secondo il quale il governo copre gli stipendi per le aziende in difficoltà.

Attualmente il governo paga il 90% degli stipendi alle aziende che subiscono una perdita di fatturato di almeno il 20%. Nel nuovo pacchetto, si qualificheranno solo le aziende che subiscono una perdita del 30% come minimo. E la percentuale del conto salariale che il governo copre sarà gradualmente ridotta dal 90% fino al 60%.

Verranno inoltre estesi, in forme altrettanto meno generose, secondo i giornali, anche il regolamento TOZO, destinato ai lavoratori autonomi in difficoltà, e il piano TVL, che aiuta a coprire le spese fisse delle aziende.

Il nuovo pacchetto di aiuti entrerà in vigore il primo ottobre. L’aspettativa è che venga presentato ufficialmente la prossima settimana. Secondo AD, il governo è vicino a un accordo.

Il primo pacchetto d’emergenza, in vigore dal primo giugno, è costato al governo tra i 10 e i 20 miliardi di euro, secondo NOS.

Per il secondo pacchetto il governo ha stanziato altri 13 miliardi di euro per offrire supporto agli imprenditori.