Una donna olandese di 22 anni è detenuta nella regione curda dell’Iraq insieme al suo bambino di 5 mesi e a suo padre. Le autorità curde sospettano un coinvolgimento della donna in atti di terrorismo, dice NOS.

Melis A. avrebbe viaggiato verso il Medio Oriente circa due anni fa, seguendo un giovane dell’Aja che si era arruolato nelle file dell’IS. Dalla relazione è nato un bambino e l’uomo, secondo le parole della 22enne, sarebbe morto durante i combattimenti.

Il padre della giovane sarebbe partito alla volta dell’Iraq per cercare di riportare la figlia a casa; i tre si sarebbero rivolti all’ambasciata olandese ma le autorità dei Paesi Bassi non hanno prestato aiuto, dice ancora NOS.

Pochi giorni fa, la donna, suo figlio e il padre sono stati arrestati a Erbil. L’avvocato sta cercando ora di fare pressione sull’ambasciata affinchè intervenga.

Il Ministero degli Affari Esteri olandese ha dichiarato a RTL che sta indagando sul caso.