Laura Hansen da Zoetermeer, ventunenne olandese, musulmana convertita e fuggita dall’Iraq con i suoi due bambini, non dovrà più essere trattenuta in custodia cautelare perchè sospettata di terrorismo nella prigione di alta sicurezza di Vught, secondo quanto affermato dal pubblico ministero questo giovedì.

La giovane è rimasta in stato di detenzione nel penitenziario dallo scorso agosto, dopo che era riuscita a fuggire attraverso il territorio curdo con i suoi figli grazie all’aiuto del padre.

In principio, il pubblico ministero ha richiesto la custodia cautelare della giovane fino al termine delle indagini per sospetto coinvolgimento in attività terroristica a suo carico, ma al momento le indagini avrebbero dato esito negativo.

Il tribunale prenderà una decisione definitiva la prossima settimana.