Se la diminuzione del numero di ricoveri continuasse così, il gabinetto uscente prevede di prolungare l’orario di apertura delle terrazze anche a colazione e cena. Le terrazze possono quindi aprire dalle 6:00 alle 20:00, fonti dall’Aia martedì hanno suggerito al quotidiano AD.

Verrà però realizzato un “freno di emergenza”: lunedì 17 maggio il governo valuterà se il rilassamento proposto è effettivamente possibile.

Riaprirebbero anche i parchi di divertimento e gli zoo, potrebbero riaprire, sport sia all’interno che all’esterno e alcuni eventi culturali (all’aperto) sarebbero di nuovo consentiti. Verrebbe rimosso anche l’avviso di non viaggiare all’estero, sostituiti da consigli di viaggio per paese.

Ci sarà quindi un “freno d’emergenza” ma nessuno sa che forme avrà.

Quali le condizioni? Lunedì prossimo, il numero di contagi dovrà essere del 20% inferiore rispetto a questa settimana sia in terapia intensiva (IC) che in altri reparti dell’ospedale. Negli ultimi giorni, quella cifra è stata compresa tra il 10% e il 20%.

E’ ancora presto per l’accesso vincolato al test: il parlamento non ha ancora votato la legge.