The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

CULTURE

Terneuzen, resti di mammut trovati nella fossa del Nieuwe Sluis

CoverPic@public domain

Durante la costruzione del Nieuwe Sluis vicino a Terneuzen, un tratto di mare destinato a permettere alle navi più grandi di navigare dalla Westerschelde al porto di Gand, sono state trovate ossa di alcuni animali preistorici. La scoperta comprende ossa di un mammut, ossa di un rinoceronte lanoso e l’orecchio interno di una balena estinta 7 milioni di anni fa, riferisce Omroep Zeeland.

Le ossa sono state scoperte alla fine di giugno. I ricercatori le hanno ora identificate. “Abbiamo recuperato parti del bacino di un mammut”, ha detto all’emittente il curatore Hester Loeff della Royal Zeeland Society of Sciences. “Dimostra che l’animale è stato ‘rosicchiato’ da una iena dopo la sua morte. Si può vedere un’impronta dentale nell’osso, il che è piuttosto unico”. Hanno anche trovato un molare di un mammut più giovane e due zanne. Questi fossili hanno circa 30 mila anni.

Le altre ossa riguardano principalmente vertebre di specie di balene estinte – animali che vivevano intorno a Tereuzen più di sette milioni di anni fa. Secondo Mark Bosselaers dell’Istituto Reale Belga di Scienze Naturali, la scoperta dell’orecchio interno è particolarmente emozionante. “Non si vede spesso l’orecchio interno di una comune balenottera estinta. Proprio come gli esseri umani, questi mammiferi avevano tutti i tipi di parti dell’orecchio. Con noi si tratta principalmente di cartilagine, con la balena si tratta di ossa”, ha detto all’emittente.