Sarebbero 584 i pazienti nei Paesi Bassi in terapia intensiva per Covid-19, dice LCPS, l’associazione che si occupa di monitorare capacità delle strutture e situazione in IC. Secondo gli  ultimi dati, sarebbe oggi il 26esimo giorno consecutivo di riduzione del numero dei ricoveri.

La situazione è tornata sotto controllo, ha dichiarato Ernst Kuipers, della Rete nazionale IC e il numero di letti a disposizione sarebbe ampiamente sotto la soglia d’emergenza. 

L’LCPS inizialmente prevedeva le strutture di terapia intensiva sarebbero scese a 500 pazienti entro fine marzo. Il picco è arrivato dopo ma ora si andrebbe verso quella direzione.

Oltre ai pazienti coronavirus, nei Paesi Bassi le ICU stavano curando 440 pazienti con altri problemi di salute. Man mano che diminuisce la necessità di cure correlate al coronavirus, gli ospedali cercano di occuparsi anche di altri pazienti. Ma non tutti sono in NL: la Germania, infatti, ha accolto 18 malati di Covid olandesi.

Dalla prima diagnosi di coronavirus nei Paesi Bassi alla fine di febbraio ad oggi, sarebbero stati trattati 2.839 pazienti in terapia intensiva, secondo i dati della fondazione NICE.