Photo credit: © S.J. de Waard/ CC-BY-SA-3.0 GNU Free Documentation License (via Wikimedia Commons)

Rabobank addebiterà interessi negativi per gli importi superiori a 1 milione di euro, riporta NOS. I clienti in questione dovranno pagare un interesse pari allo 0,5% sui loro risparmi.

La decisione è stata presa seguendo l’esempio di ING e ABN Amro in seguito alla decisione di far pagare interessi negativi sopra al milione a partire da aprile. Le banche in questione hanno preso questa direzione per compensare i tassi di interesse negativi imposti dalla Banca Centrale Europea presso cui devono depositare fonti in eccedenza.

Nonostante questo, sono pochi i clienti di Rabobank che avranno a che fare con questo tasso negativo. Per la maggior parte dei clienti rimane quindi il tasso di interessi dello 0,01%, valore ancora valido per tutti i clienti.

La misura che prevede un tasso d’interesse negativo sarà effettiva a partire da maggio per i clienti commerciali e da luglio per i clienti privati. Secondo Rabobank si parla di circa 7000 clienti, che ha dichiarato che “il 99,9% di tutti i clienti privati e commerciali è ancora esente dal pagamento di questi interessi negativi”.

La banca non ha però escluso che questa manovra potrebbe in futuro essere applicata ai clienti “normali”:. “Sfortunatamente, Rabobank non è in grado di fornire alcuna garanzia per quanto riguarda la continuità di tassi di interesse bassi”. In passato ABN Amro aveva promesso che gli interessi negativi non sarebbero mai stati addebitati alla maggior parte dei risparmiatori, in particolare a coloro con meno di 100.000 euro sul loro conto corrente.

Anche le organizzazioni benefiche che superano il milione di euro dovranno pagare questi interessi a partire dai prossimi mesi, e non sono mancate le lamentele in merito alle ingenti somme di denaro che andranno perse. Rabobank ha però affermato che degli accordi ad hoc potrebbero essere conclusi con tali soggetti.