NL

NL

L’altra finanziaria: tasse per i ricchi e stipendi più alti ai dipendenti pubblici. L’opposizione chiede più equità

Aumenti alle tasse sul reddito di società e ricchi per aumentare gli stipendi dei dipendenti statali: ecco il riequilibrio a sinistra che l’opposizione chiede al governo Rutte III. I partiti GroenLinks, SP e PvdA hanno proposto un controbilancio al bilancio nazionale presentato Martedì scorso dal governo di coalizione guidato da Rutte. “Abbiamo dimostrato che si possono fare scelte diverse con lo stesso denaro,”Il leader dell’SP, Lilian Marijnessen, ha annunciato.

L’imposta sul reddito

L’opposizione vorrebbe aumentare l’imposta sul reddito delle società – la tassa pagata dalle grandi aziende sui propri profitti. L’aumento porterebbe la tassa dal  25% al 30%. Si potrebbero rimediare così oltre 4 miliardi di euro. Il governo guidato da Rutte però vuole mantenere la tassa al 25%. Inoltre, un aumento dell’imposta patrimoniale porterebbe altri 1,8 miliardi di euro nelle casse dello stato, per un totale di ben 6,5 miliardi di euro.

I ricavati per il settore pubblico

I ricavati dovrebbero andare principalmente al settore pubblico. Si parla di stipendi più alti per gli insegnanti, gli operatori sanitari, gli agenti di polizia e gli avvocati di strada. Tuttavia, non sono tutte rose e fiori: il controbilancio prevede la diminuzione  della franchigia sanitaria, che dovrebbe essere dimezzata rispetto agli attuali 385 euro annuali. In compenso, il salario minimo potrebbe essere aumentato del 2,5%.

I partiti dell’opposizione vorrebbero investire altri 2 miliardi di euro nel settore pubblico, in particolare a sostegno dell’istruzione. “Si nota un’enorme carenza di insegnanti, con il risultato che i bambini non ricevono l’istruzione di cui hanno bisogno. Questo è un problema che il governo sta ignorando completamente”, ha dichiarato il leader del PvdA, Lodewijk Asscher.

Per il mercato immobiliare e le famiglie

Sul mercato immobiliare, il controbilancio prevede nuove costruzioni, affitti più bassi,  e la ristrutturazione delle case già esistenti per renderle più eco-sostenibili. L’opposizione intende anche abbassare l’imposta sull’energia per le famiglie, e far pagare di più ai grandi consumatori come aziende e società.

La proposta al governo

Rimane da vedere quali proposte otterranno il sostegno del governo. GroenLinks, SP e PvdA presenteranno il loro “controbilancio” durante il dibattito parlamentare sul bilancio nazionale- che inizia oggi. I tre partiti si aspettano che il governo di coalizione sosterrà almeno alcuni dei loro piani. “Visto il discorso del Re, mi aspetto che anche il governo sia soddisfatto di molte delle nostre proposte”, ha detto il leader di GroenLinks, Jesse Klaver.

La coalizione di VVD, CDA, D66 e ChristenUnie dovrà fare alcune concessioni all’opposizione. La coalizione non ha una maggioranza nell’Eerste Kamer, il Senato olandese. Quindi avrà bisogno del sostegno dei partiti di opposizione per far approvare i propri piani.

SHARE

Altri articoli