L’ultima arma mancante di Jürgen Conings è stata trovata a Dilserbos, la ricerca è stata completata
nelle vicinanze del luogo in cui è stato scoperto il suo corpo senza vita. Il livello di minaccia nel Limburgo è stato nuovamente abbassato. Nel frattempo, il procuratore federale conferma che Conings è morto suicida, dice VRT.

Poco prima delle 8 di questa mattina un intero corteo di poliziotti è arrivato al Dilserbos, a Dilsen-Stokkem, dove ieri è stato ritrovato il corpo del soldato belga radicalizzato, Jürgen Conings. L’ufficio del pubblico ministero ha detto che è stata condotta un’ultima ricerca per assicurarsi che gli investigatori “non si siano lasciati sfuggire nulla”.

Si trattava principalmente di recuperare una delle armi che Jürgen Conings aveva rubato: una mitragliatrice P90, una pericolosissima arma che può perforare i giubbotti antiproiettile.

E la nuova ricerca ha dato i suoi frutti, a quanto pare, dice VRT.