GLOBAL

GLOBAL

Sudafrica alla Corte dell’Aia: è genocidio, fermate operazioni a Rafah. Oggi ha parlato Israele

UN Photo/ICJ-CIJ/Wendy van Bree. Courtesy of the ICJ. All rights reserved.

Il 16 maggio 2024, la Corte Internazionale di Giustizia (ICJ) ha avviato udienze pubbliche in risposta alla richiesta del Sudafrica di misure provvisorie urgenti per fermare le operazioni militari israeliane a Rafah, nel sud di Gaza. Dall’inizio di maggio, oltre 600.000 persone sono fuggite da Rafah a causa dell’intensificarsi delle operazioni militari israeliane.

Il Sudafrica ha presentato questa richiesta il 10 maggio, collegandola alla sua accusa in corso contro Israele per violazione della Convenzione sul Genocidio. Ha chiesto alla corte di ordinare a Israele di ritirarsi immediatamente e di cessare le operazioni militari, permettendo l’accesso agli operatori umanitari e ai giornalisti internazionali.

Il Sudafrica ha parlato giovedì, chiedendo l’implementazione urgente di misure per proteggere la popolazione palestinese.

Israele ha accusato il Sudafrica di distorcere la realtà nel tentativo di convincere la Corte Internazionale di Giustizia (ICJ) a fermare la sua campagna militare nella città di Rafah, nel sud di Gaza. Giovedì, il Sudafrica ha affermato che Israele intendeva “cancellare i palestinesi dalla faccia della Terra”, definendo Rafah “l’ultimo baluardo”.

Venerdì, gli avvocati di Israele hanno presentato la loro risposta alla corte. Il Sudafrica, nel suo ultimo ricorso, cerca anche di forzare Israele a consentire l’accesso senza ostacoli a Gaza per i lavoratori umanitari, i giornalisti e gli investigatori.

L’avvocato sudafricano Vaughan Lowe KC ha dichiarato che la campagna di Rafah è “l’ultimo passo nella distruzione di Gaza e del suo popolo palestinese”, sottolineando che tutti i palestinesi necessitano della protezione dalla corte contro il genocidio.

Il vice procuratore generale di Israele, Gilad Noam, ha respinto queste accuse come un’inversione della realtà, sostenendo che solo distruggendo il bastione militare di Hamas a Rafah i palestinesi potranno essere liberati dal regime terroristico e avviarsi verso la pace e la prosperità, riporta BBC. Nel frattempo, il portavoce del ministero degli Esteri israeliano, Oren Marmorstein, ha invitato l’ICJ a respingere l’appello del Sudafrica.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli