NL

NL

Su Telegram migliaia di donne in Olanda umiliate in gruppi: condivise le loro foto e i loro dati personali

In chat su Telegram in Olanda, si condividono ancora su larga scala i dati personali e le foto di donne nude, come risulta da un’indagine di NOS Stories. Gli utenti sembrano ignorare un divieto legale in questo senso con questi gruppi che contano fino a 85.000 membri e dove appaiono più di 10.000 messaggi al giorno.

Il termine “exposen” si riferisce alla condivisione di foto sexy, nude o video erotici insieme ai dati di contatto di qualcuno, con l’obiettivo di umiliare e mettere alla berlina la persona. Molti post contengono un invito esplicito a condividere

Un’indagine di NOS Stories ha analizzato 1,5 milioni di messaggi da quindici gruppi, individuando 14.000 possibili messaggi di “exposen”. In 7.000 casi, questi messaggi erano effettivamente di “exposen”, con foto o video insieme al nome della persona e ai dati di contatto.

La maggior parte dei messaggi conteneva nomi utente Snapchat (3500 volte) o numeri di telefono (2100 volte). Spesso veniva indicata anche la residenza approssimativa e i nomi utente TikTok o Instagram.

Vittime anche ragazze minorenni, nonostante i gestori dei gruppi di “expose” spesso affermino che la pornografia minorile non sia permessa. Nell’indagine sono stati trovati 11 messaggi con immagini sessuali o nude di ragazze tra i 14 e i 17 anni, fatto che costituisce reato.

Telegram non sta prendendo misure adeguate, secondo la polizia e gli operatori sociali. Il processo di rimozione delle immagini è difficile, e quando vengono rimosse, gli amministratori creano nuovi gruppi con lo stesso nome. Inoltre, Telegram è riluttante a fornire informazioni per identificare i responsabili delle immagini intime.

Non esiste una soluzione facile a questo problema, ma a partire dal 1° gennaio, il doxing, ovvero la condivisione di dati personali per intimidire, diventerà illegale nei Paesi Bassi. Anche la legge europea sui servizi digitali potrebbe rendere più semplice obbligare le aziende come Telegram a intervenire.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli