Le spese sanitarie nei Paesi Bassi raddoppieranno nei prossimi 20 anni e per stare al passo con la crescente domanda di servizi sanitari, e mantenere lo standard attuale, nei prossimi due decenni saranno necessari circa 70 mila operatori sanitari. Per questa ragione, avverte il consiglio economico-sociale SER, sono necessari almeno 70mila nuovi operatori sanitari.

La popolazione dei Paesi Bassi sta invecchiando e questo fattore aumenta i costi per il servizio sanitario dagli attuali 87 miliardi di euro a 174 miliardi di euro nel 2040. Ora, scrive SER, servono circa 1,4 milioni di persone lavorano nel settore della salute. SER stima che entro il 2040 saranno necessari oltre 2 milioni di operatori sanitari se il Paese desidera mantenere la qualità e la disponibilità delle cure.

Il Ministero della sanità aveva chiesto a SER di indagare sull’aumento dei costi sanitari due anni fa. Il rapporto avrebbe dovuto essere pubblicato a marzo, ma è stato rinviato a causa della crisi del coronavirus. Quest’ultimo evento, secondo i ricercatori, ha chiarito ulteriormente la necessità di rinforzare il sistema sanitario.

Uno sei suggerimenti è quello di rendere più attraente la professione sanitaria per le persone che perderanno il lavoro nei prossimi mesi a causa del corona; per ora, molti evitano di avvicinarsi al settore perchè considerano troppo complesso accedervi. Inoltre, SER suggerisce di valutare con attenzione le prestazioni incluse nel pacchetto dell’assicurazione sanitaria: per tenere i costi sotto controllo è necessario verificare con attenzione cosa entra e cosa esce dai pacchetti base.

Ultima osservazione contenuta nel documento riguarda la privacy e la digitalizzazione dell’assistenza sanitaria: fino ad ora, la riservatezza è stato uno dei freni allo sviluppo della sanità digitale. Secondo SER il governo deve intervenire perchè queste obiezioni sarebbero obsolete.