Nei prossimi anni Schiphol rimarrà affollato durante le ore di punta del mattino e della sera. Se l’aeroporto vuole crescere ulteriormente, dovrà farlo al di fuori del “peak-time”, perché non ci saranno più slot disponibili per decolli e atterraggi nelle ore calde, scrive RTL Nieuws.

Il trasferimento dei voli low-cost all’aeroporto di Lelystad non risolverà questo problema,scrive RTL sulla base di diversi studi effettuati per conto del Ministero delle Infrastrutture.

Schiphol non può superare i 500.000 decolli e atterraggi l’anno fino alla fine del 2020  nonostante i tecnici dell’aeroporto indichino come possibile gestire fino a 540 mila movimenti l’anno. Questo numero è possibile solo se si utilizzano contemporaneamente più di 4 piste, il che sarebbe in conflitto con gli accordi stipulati con i residenti, secondo RTL.

Ma ciò non significa che Schiphol non possa crescere ulteriormente: l’accordo non indica il numero di passeggeri e così l’incremento nei voli intercontinentali che trasportano più viaggiatori, fa aumentare il numero di coloro che attraversano Schiphol. L’anno scorso l’aeroporto ha gestito 68,4 milioni di passeggeri.