MILIEU

MILIEU

Studio: meno voli a Schiphol non avrebbero impatto sull’economia e sarebbero un beneficio per l’ambiente

“Un rallentamento nella crescita o un declino limitato del settore olandese dell’aviazione” non danneggeranno l’economia olandese, ma andranno a beneficio dell’ambiente scrive l’agenzia di ricerca CE dell’Università di Delft in uno studio commissionato da Natuur en Milieu.

I ricercatori hanno scoperto che non ci sono basi scientifiche per i cinque argomenti spesso usati come ragioni per non limitare la crescita nel settore dell’aviazione, dice NOS.

Lo studio, intitolato ‘Deve il settore dell’aviazione crescere per mantenere la nostra prosperità?’ ha esaminato una serie di argomenti spesso usati in politica e nei media. I ricercatori non hanno trovato alcuna base scientifica per affermare che l’aviazione è di grande importanza per l’economia olandese e di grande importanza per l’occupazione, a tal punto da limitare la crescita dell’ecconomia. Schiphol rimarrà comunque un hub importante.

All’inizio di questo mese il governo ha annunciato che Schiphol sarà autorizzato a crescere ulteriormente dopo il 2020 ma a certe condizioni. L’aeroporto è attualmente limitato a 500.000 movimenti di volo all’anno. Dopo il prossimo anno, sarà permesso di crescere fino a 540 mila decolli e atterraggi all’anno. La lettera al parlamento in cui il ministro Cora van Nieuwenhuizen ha annunciato questa decisione, contiene una serie di argomenti a sostegno della crescita ulteriore di Schiphol. Ma secondo lo studio dell’Università non esiste alcun fondamento scientifico.

Il fatto che Schiphol perderebbe il ruolo di hub internazionale è smentito dall’esempio di Heathrow: lo scalo britannico, nonostante una limitazione imposta alla sua crescita, non ha subito contraccolpi rilevanti.

L’accessibilità “totale” che garantirebbe l’aeroporto, inoltre, non ha corrispettivi nei dati di fatto: la gente si trasferisce in Olanda per il paese e le condizioni che offre, dicono ancora i ricercatori, non per l’accessibilità.

Inoltre, nessuna prova empirica dimostra che più voli porteranno più benefici all’economia.

L’organizzazione ambientalista che ha promosso lo studio, spera che la politica e Schiphol guardino alla prospettiva di espansione con un occhio ai fatti.

I dati dell’ente olandese delle emissioni NEa hanno recentemente dimostrato che l’aviazione è l’unico settore nei Paesi Bassi che mostra ancora un aumento significativo delle emissioni di CO2. Quasi tutti gli altri settori sono riusciti a ridurre le loro emissioni negli ultimi cinque anni. Un precedente studio di CE Delft ha anche dimostrato che Schiphol è responsabile di quasi la stessa quantità di emissioni di tutte le auto nei Paesi Bassi.

Schiphol disse a NOS in una reazione che gli argomenti esaminati da CE Delft non si applicavano all’aeroporto. Schiphol concorda con la CE Delft che il settore dell’aviazione offre un impiego diretto a 65.000 persone e contribuisce al clima degli affari. Ma l’aeroporto dice che non può giudicare gli altri argomenti “perché non usiamo tali argomenti in questo modo”, secondo l’emittente.

SHARE

Altri articoli