+31mag Channels

The Netherlands, an outsider's view.

MELTIN'POT NL

Studio: giovani salafiti sono sempre più isolati dalla società

Secondo una ricerca dell'Università di Tilburg, le spinte estremiste sarebbero sporadiche ma l'isolamento rimane un problema



Un gruppo crescente di giovani musulmani salafiti nei Paesi Bassi si trova sempre più escluso dalla società, scrive uno studio di Mohammad Nazar Soroush dell’Università di Tilburg, scrive NOS.

L’accademico ha studiato musulmani salafiti nei Paesi Bassi per 15 anni. visitando luoghi religiosi e ascoltando e osservando giovani nelle moschee, nelle fondazioni e durante le attività del tempo libero. I salafiti sono musulmani che cercano di vivere il più rigorosamente possibile nella forma autentica e pura dell’Islam ma in questo modo, scrive Soroush, cercano la protezione di una comunità chiusa, che ha i tratti di una famiglia e si isolano dal resto della socità.

Ciò che ha colpito il ricercatore è stato quanto i giovani siano negativi riguardo al mondo circostante. “Una ragazza ha chiesto cosa avrebbe dovuto dire a una collega che dice salam aleikum quando lei entra. La risposta: non dire” As-salamu alaikum “(la pace sia con te) ma” Aleikum “(su di te), perché la collega come non-musulmana non è degna di pace “.

Nazar Soroush ha notato anche una rapida crescita del numero di giovani salafiti: nel 2004 erano solo una manciata i giovani che prendevano parte alle conferenze salafite, ora sono centinaia. “E vedo che si sposano giovani, hanno figli molto presto e coinvolgono anche questi bambini nelle loro attività religiose”, ha detto, secondo NOS. “Queste sono persone cresciute in gran parte senza dover affrontare altri punti di vista e che hanno anche imparato fin dall’infanzia che le persone che la pensano diversamente non valgono nulla”.

Le organizzazioni religiose vedono i giovani come missionari per diffondere la fede, scrive il riceratore Nazar Soroush. “Negli anni passati pensavano che se avessero fallito qui, potevano sempre andare nel califfato, ma ora che questa possibilità non esiste più, vedo i giovani frustrati: giovani radicali, che hanno perso la speranza, ma in cui la frustrazione sta aumentando; è uno sviluppo preoccupante “.

Ciò non significa che i giovani salafiti con cui ha parlato siano terroristi, ha aggiunto. “Rifiutano i valori occidentali, ma solo uno dei tanti con cui ho parlato trovata la violenza accettabile.”Le autorità religiose, inoltre, controllano in maniera capillare le attività per evitare la radicalizzazione.

Ma la crescita del numero di giovani salafiti rimane uno sviluppo preoccupante: “Stanno diventando più organizzati e non vogliono partecipare alla nostra società”.



31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!