Aumenta la pressione demografica in Olanda, raggiungendo il picco delle 43mila persone solo nella prima metà di quest’anno; buona parte di questo aumento va ricondotto all’immigrazione. Secondo l’Istituto di statistica CBS si tratta del più vigoroso tasso di crescita dall’inizio del secolo.

Nello specifico, 35 mila  va attribuito agli arrivi; tale numero non solo segnala un incremento di 17 mila se comparato all’anno scorso, ma rileva la percentuale più significativa mai registrata dall’Ufficio di statistica durante la prima metà dell’anno.

Per completare il quadro, sono 64mila i cittadini che hanno lasciato il Paese. La popolazione naturale ha, al contrario, giocato un ruolo di gran lunga meno importante.